Luca Di Fulvio con il suo romanzo La ballata della città eterna (Rizzoli 2020) è stato designato vincitore del Premio Salgari edizione 2022 dalla giuria dei lettori.

Lo stesso Autore è risultato vincitore designato dalla Casa Circondariale di Montorio (VR). Attraverso l’Associazione Microcosmo Onlus, ha ricevuto, come tradizione del Premio Salgari, il Premio dei detenuti.

Sono intervenuti gli autori dei romanzi selezionati e premiati dalla giuria degli Esperti: Gian Luca Barbera, autore di Mediterraneo (Solferino, 2021) e Orso Tosco, autore di London Voodoo (Minimum Fax, 2022). Assente per importanti motivi personali, il vincitore Luca di Fulvio ha fatto avere una commossa comunicazione scritta.

Claudio Gallo, componente della giuria degli esperti e massimo esperto salgariano, ha colloquiato con gli autori durante la cerimonia coordinata da Massimo Latalardo, Presidente dell’Università del Tempo Libero di Negrar APS. Gli interventi del Sindaco di Negrar di Valpolicella, dr. Roberto Grison, dell’Assessore alla Cultura dello stesso Comune, prof. Camilla Coeli, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Verona, dr.ssa Marta Ugolini, del Presidente della Valpolicella Benaco Banca, dr Daniele Maroldi, del Presidente della Rivista “Ilcorsaronero”, Roberto Fioraso, dello scultore Sergio Pasetto (autore delle statue premio).

La presenza e gli interventi della padrona di casa, la Contessa Orsola Rizzardi, e la partecipazione dei suoi ospiti arricchisce l’importanza della serata.

Doveroso segnalare la presenza dei rappresentanti e degli interventi dei Gruppi di lettura: L’anello di Clarisse (gruppo internazionale di lettori), Liceo Messedaglia di Verona, Microcosmo Onlus per la Casa Circondariale di Montorio, Gruppo italo-spagnolo “Madrid”, Gruppo di lettura UTL Negrar

Ciascun autore ha ricevuto un riconoscimento economico, una copia della statua di Salgari posta innanzi alla Biblioteca Civica di Verona realizzata dallo scultore Sergio Pasetto e una targa ricordo. Il vincitore, votato dalla Giuria Popolare, ha ottenuto un riconoscimento economico aggiuntivo e un’ulteriore targa ricordo. La casa Guerrieri Rizzardi, attraverso la Contessa Orsola Rizzardi, ha omaggiato gli Autori delle linee vinicole più significative della loro produzione. Al termine del firma-copie, un brindisi finale ha salutato gli Autori.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *