Martedì 25 ottobre 2022 alle ore 20.30 nella Sala Africa della Fondazione Nigrizia (Vicolo Pozzo 1, Verona) la Libreria Gulliver organizza la presentazione de La nave dei folli (Marcianum Press, 2022) di Marco Steiner. Nell’occasione l’autore dialogherà con Alessandro Morandini. Ingresso libero con ampio parcheggio gratuito.

Marco Steiner, La nave dei folli, Marcianum Press, 2022, 176 pagine, 19€. Sito dell’editore.

La nave dei folli è il resoconto del viaggio – apparentemente impossibile – di Indio, un marinaio di origini sudamericane internato nel manicomio di San Servolo, un’isola della laguna di Venezia. In una notte illuminata da una strana doppia luna, ad un piccolo gruppo di internati viene offerta un’insperata opportunità di fuga: un oscuro veliero accosta silenziosamente all’Isola senza nessuno a bordo. È così che gli increduli protagonisti si imbarcano ed iniziano un vagabondaggio memorabile ed imprevedibile, ricco di sorprese, pericoli, incontri e superamenti fra onde straordinarie e velieri carichi di visioni alla ricerca della libertà, qualsiasi libertà, anche quella di perdersi e naufragare nel ricercare nuove vie prima impensabili. Non sono folli i personaggi che popolano questa storia, sono uomini e donne dotati di vibrante fantasia, ciascuno di loro cerca una realtà più autentica o, forse, soltanto possibile, ed il regalo del viaggio sarà un’inattesa sorpresa finale. Una storia inconsueta e senza schemi che conduce il lettore, assieme al protagonista del racconto, in un sentito omaggio alla grande letteratura fantastica di Poe, Borges e Lovecraft, agli itinerari fisici e mentali di Conrad, alla ricerca della libertà fisica e spirituale ispirata all’autore da Hugo Pratt che con le sue storie ha raccontato l’avventura più bella: quella di essere vivi.

Marco Steiner (Roma, 1956) era un dentista, poi conobbe Hugo Pratt negli anni Ottanta e ne divenne il più stretto collaboratore, il ghostwriter, il compagno di tanti viaggi , l’amico… Con Patrizia Zanotti, sua moglie, e lo stesso Pratt ha fondato la casa editrice Lizard, di cui si è occupato per tredici anni. Dopo la scomparsa del maestro ha completato il romanzo Corte Sconta detta Arcana (Einaudi 1996) ed a lui si deve anche la versione romanzesca di Una ballata del mare salato, la storia a fumetti che rappresenta la nascita di Corto Maltese. Tra i suoi libri ricordiamo Il corvo di pietra (2014) e Oltremare (2015, vincitore del Premio Salgari), entrambi pubblicati da Sellerio , Passi silenziosi nel bosco (Nuages) con acquerelli di
Nicola Magrin e Nella musica del vento (Salani).

Alessandro Morandini, veronese, è docente di Lettere nella scuola secondaria dal 2002. Laureato in Lettere Classiche e specialista in Archeologia con varie campagne in Italia ed all’ estero è un grande appassionato (ed esperto!) di Letteratura avventurosa.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *